mercoledì 22 febbraio 2017

Scusa n. 96 - Tesoro, la sai l'ultima? Nascondo una sorpresina di quelle...

Questa volta la trovata è davvero geniale e, se giocate bene le vostre carte, potreste addirittura fare bingo! Non ci credete? Niente di più semplice che andare a scoprire i dettagli...
Lamentate da un po' di giorni uno strano mal di stomaco, associato a giramenti di testa e inappetenza. Sulle prime non ci fate molto caso: l'influenza, dopotutto, è sempre in agguato. Ma, poi, dato il persistere dell'indisposizione, decidete di indagare più a fondo. I conti non tornano e, in effetti, se il ciclo lunare dura circa 28 giorni, il vostro, stavolta, ha fatto cilecca. E già, avete capito bene: in capo a qualche mese vi ritroverete con una bella zavorra che, a tempo debito, assumerà le fattezze di un fagottino scalciante e frignante. Siete spiazzate, vi chiedete come sia potuto capitare, ma, soprattutto, paventate il momento in cui dovrete fare il solenne annuncio al povero trottolino: come la prenderà? E se gli venisse un coccolone? Una cosa è certa: che la storia del bebè sia vera o falsa, voi siete per un bel po' in una botte di ferro, perché è risaputo che, quando è in dolce attesa, una donna è circondata da un'aura di beatitudine, oserei dire di sacralità!
Insomma, non vi resta che vestire i panni di Monna Beatrice, con una bella aureola in testa, e il gioco sarà fatto! Povero Trottolino: quasi quasi gli conviene optare per il colpo apoplettico!



7 commenti:

  1. ENNÒ! Ma allora se' propio cattivissima, se' pessima, se' na forcaiola! Ma nun te vergogni?
    Ho incominzato a legge e t'ho capito subbito. Mo je lammola la storia de la panza che cresce pe nove mesi e poi se sgonfia.
    Ma nun ce volevo ancora crede. E puro doppo quanno che lo dichiari er tradimento tuo me so aggrappato a la speranza. Sta a vedè che st'amica mia bella ciaricià er panzone e stampa er quinto. Ma je deve da piàce tanto er vomiticcio suo de lei e li dolori da pe tutto e quarche tirata de cacarella e nun poté magnà gnente de bono -ma nemmeno cucinà te possino perché me sarivorta lo stommico e te ce vomito drento a la cazzarola, Trottolì e allora sa' che te dico, fattelo da solo sto piatto de zozzeria e magnetelo e nun protestà che è tutta corpa tua che ciai quell'asso de bastone sempre pronto e da domani te ne vai a dormì ndò te pare, ma lontano da me. Penzavo, poraccia er Trottolino l'arifregata cor mattarello suo e lei mo sta 'nguaiata de brutto. Ma poi che te vado a legge? "che la storia del bebè sia vera o falsa" Ah mo sì che t`ariconosco. E ve ce vo gnente a voi femmine pe fregacce. E tu poro scemo come fai a controllà che voi sete maestre dell'imbrojo e io ancora nun ciò capito gnente co la storia der ciclo der cazzo che te viè e nun te viè basta che je fai un fischio.
    Come semo ridotti male, mamma mia, noi poveri ometti de quattro sordi. Mejo favve arimanè vedove, che poi tu se' bionda e er nero de sicuro te dona, e io lo dico puro a Anna Maria che sta a studià da vedova inconsolabbile da na ventina d'anni, ma pe quello che m'ariguarda, cara moje m'arimbarzi, m'arimbarzi de brutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dai, non essere così severo... Dopotutto, il fine (101 scuse) giustifica i mezzi, o no?

      Elimina
    2. Severo? Ma io so severo co noiantri ommini che nun capimo gnente e poi -te lo devo da dì- me diverteno un sacco sti comenti fatti a te in romanesco antico, perché so scherzi e tu capischi li scherzi, che è na cosa rara, perché sei na ragazza 'nteliggente.
      Bona notte Sirvà, e saluteme er Trottolino tuo, dije che cià tutta la mia solidarietà, porello.

      Elimina
  2. Nun saccio si m'eggia mette a rire' pe' l'amico tuio romano o pe' cumme la piglia Alessandro quanno se fa ddui cunti e capisce che roppo 95 biduni nun pote esse cumme a Spiritu Santo.
    Ma Sagittario sarà un buon segno?
    Ad ogni buon fine mi sa che dovrò aumentare la fornitura di burro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Michè, tu mettite a ride e nun ce penzà, che a ride fa sempre bbene -de sti tempi poi nun te dico- certo che sto Trottolino poteva da trovasse un nome meno 'mportante e allora si sarebbe 'ngrugnato de meno pe li 95 "biduni".
      M'arisurta che er Saggittario è n'omo tranquillo. Ne conosco un paro, tutti morti de sonno.
      A comunque sta storia der buro nun me convince tanto...m'aricorda un firme de Bertolucci co Marlo Branno che ballava er tango....vorà dì che si te 'ncontro me tengo attaccato ar muro co le chiappe...
      Te saluto Michè

      Elimina
    2. Sagittario è decisamente un ottimo segno! In quanto al burro, sto facendo le mie valutazioni: frigo piccolo, caldo in arrivo... E se mi trasferissi per due tre mesate al Polo Nord? Sìììì: scusa n. 97!

      Elimina
    3. Hahaha! Mitico, mitico, mitico Sor Vince'!

      Elimina